terzo_mondo.jpg
Varie - 10/09/2009 13:46

Raccolta fondi per una scuola nello Sri Lanka

Serata evento per costruire una scuola d'inglese e nformatica. Sabato 12 settembre ore 19.00 nel cortile dell'Ammannati in Palazzo Pitti. Severino Saccardi: “Questo progetto lancia idealmente un ponte verso i grandi problemi della gioventù del cosiddetto terzo mondo”

Firenze – Una serata di musica e moda per raccogliere fondi per costruire una scuola di inglese e informatica per i bambini dello Sri Lanka.
L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Fabio Jonathan e presentata in Consiglio regionale (Firenze - via Cavour, 4), si svolge sabato 12 settembre a partire dalla 19 nella magnifica cornice del cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti.
 
“Questo progetto – ha detto il consigliere regionale Severino Saccardi - lancia idealmente un ponte verso i grandi problemi della gioventù del cosiddetto terzo mondo. L’iniziativa, nata in memoria di un giovane scomparso prematuramente, diventa testimonianza dell’elaborazione di un dolore ed un piccolo investimento sul futuro e vuole essere un segno di speranza”. Saccardi ha, inoltre, aggiunto “la presenza di numerose fondazioni e associazioni benefiche in Toscana è una grande ricchezza per la nostra regione”.
Giuliana Paolieri della Fondazione Fabio Jonathan ha spiegato che “si tratta di un evento multisensoriale il cui scopo serve a raccogliere fondi per l’acquisto di un terreno nello Sri Lanka dove realizzare la scuola che sarà operativa da luglio 2010. L’obbiettivo è ambizioso, mi piacerebbe portare queste giovani menti alla certificazione Cambridge per l’inglese mentre per il computer sarebbe bello mandare qualche studente a Colombo per perfezionarne la conoscenza. Inoltre, i tre bambini più meritevoli di ogni classe riceveranno ogni anno un premio”.
 
La serata “Vissero d’arte…vissero d’amore” a Palazzo Pitti inizia con un buffet e segue con il concerto “Omaggio a Jonathan” da parte del maestro Giuseppe Tanzini dell’Associazione musicale Chianti Lirica e con la sfilata di modelli storici e della collezione autunno-inverno 2010 della maison Giulia Carla Cecchi e un flash di Adriana Lingerie.
Il contributo per l’iniziativa è di 60 euro (30 per la cena e la musica, 30 per la beneficienza). Per maggiori informazioni il sito della Fondazione Fabio Jonathan