viabilita' toscana.jpg
Trasporti e Infrastrutture - 16/10/2013 16:49

Viabilità regionale: ok ad aggiornamento investimenti

La commissione Mobilità ha licenziato a maggioranza la delibera per lo stato di attuazione 2013: stanziamenti aggiuntivi per 6 milioni e 327 mila

 

 
Firenze – Nel complesso è previsto il finanziamento di oltre 6 milioni di euro quale stanziamento richiesto per interventi e adeguamenti di viabilità regionale. E’ stata licenziata a maggioranza con voto contrario del Pdl, dalla commissione Mobilità e infrastrutture, presieduta da Fabrizio Mattei (Pd), la delibera per lo stato di attuazione 2013 del programma pluriennale di investimenti sulla viabilità di interesse regionale e la modifica, conseguente al monitoraggio del maggio 2013.
Come specificato nell’atto, dal monitoraggio è emersa l’esigenza di alcune modifiche al programma. In particolare, per la Provincia di Arezzo, si prevedono gli stanziamenti aggiuntivi di 300 mila euro per la variante in riva destra d’Arno (lotti 1 e 2), di 600 mila euro per il lotto 3 e di 500 mila euro per i lavori di eliminazione del passaggio a livello di S. Mama.
Si prevede il rifinanziamento di 2 milioni e 500 mila euro chiesto dalla Provincia di Grosseto per l’adeguamento del terzo lotto della SRT 439 e lo stanziamento aggiuntivo di 370 mila euro per la “variante del Crocino” chiesto dalla Provincia di Livorno.
In provincia di Pistoia è previsto il completamento degli interventi programmati e sono stati chiesti stanziamenti aggiuntivi di 724 mila euro per la variante 436 1° lotto, Monsummano Terme e 50 mila per il 2° lotto Monsummano Terme e Pieve a Nievole; 500 mila euro per l’adeguamento della regionale 66 1° lotto, Pistoia; 41 mila e 48 mila euro per l’adeguamento della strada regionale 435, Pescia, 300 mila per il collegamento SP1-SRT 66-SP9, Pistoia e 44 mila per la riqualificazione SP1 di Agliana.
Per il 2013 sono stati inoltre stanziati in bilancio 2 milioni di euro per il risanamento acustico delle strade regionali, così da rispettare l’obbligo di legge di accantonamento di almeno il 7 per cento dei fondi per le manutenzioni. Le Province chiedono l’approvazione dell’utilizzo delle economie sugli interventi in corso che spaziano dalla variante di Grassina a Firenze alla messa in sicurezza della viabilità per la regimazione delle acque superficiali a Lucca, dalla variante del Crocino a Livorno alla realizzazione di opere per il completamento nel porto di Viareggio ad interventi per la messa in sicurezza nel comune di Quarrata.
La commissione ha poi approvato sempre a maggioranza (voto contrario Pdl) il programma pluriennale degli investimenti sulla viabilità di interesse regionale per gli anni 2002-2007 e aggiornamento 2011 in osservanza delle disposizioni della Finanziaria 2013.
La delibera prevede tra l’altro, l’avvio di uno studio che potrebbe portare, in futuro, all’introduzione del pedaggio sulla strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li. Sono previsti poi investimenti per la realizzazione di un nuovo ponte sul fiume Serchio nelle vicinanze della città di Lucca e un contributo straordinario regionale per il potenziamento della viabilità locale nei Comuni di Lastra a Signa, Signa e Campi Bisenzio.