presepe-artistico-di-Cigoli.jpg
Cultura, Istruzione e Ricerca - 04/12/2012 15:50

San Miniato: il richiamo del Presepe di Cigoli

Presentato in conferenza stampa uno dei più grandi presepi artistici della Toscana. Eugenio Giani: “La capacità di richiamo dell’evento va bel oltre il territorio di San Miniato, come dimostrano le oltre 20 mila persone che nel 2011 hanno visitato il Santuario Madre dei Bimbi”

Firenze – “Un richiamo importante per la vita spirituale ma anche per il turismo”. Questo l’elemento caratterizzante Cigoli (San Miniato, Pisa) e in particolare il Santuario Madre dei Bimbi che, come ha spiegato in conferenza stampa il consigliere regionale Eugenio Giani, con il suo caratteristico Presepe diventa polo di attrazione per l’intera Toscana e non solo. Le oltre 20 mila persone che lo hanno visitato nel 2011 - provenienti da molte parti della nostra regione, ma anche dall’Italia e dall’estero – ne sono la dimostrazione.
 

Il “Presepe artistico di Cigoli”, al Santuario Madre dei Bimbi, è legato al miracolo di una madre che, dopo aver perso due figli per circostanze sconosciute, al terzo lutto sembra incapace di risollevarsi e medita il suicidio, ma sul cammino incontra una donna che la invita a tornare a casa, per abbracciare il fanciullo che si sarebbe risvegliato. Le coordinate di quella donna corrispondono alla Madonna che stava nel Santuario.
“E’ importante rivolgere sempre più attenzione a questo luogo, che può davvero diventare il Santuario dei Bambini – ha affermato Giani – elemento di attrazione per la vita spirituale, ma anche per la capacità di far conoscere un territorio e le sue eccellenze, dal tartufo alla pelle fino al Presepe, per diventare un motore capace di far ripartire l’economia”. “Visitate il Presepe di Cigoli, giunto alla sua dodicesima edizione – ha invitato il consigliere – e fatevi accompagnare dal suo movimento e dalla cura dei particolari dei tanti personaggi, intenti nelle varie attività e immersi in un paesaggio tipico palestinese che, in cento metri quadrati, passa dalla vitalità di Nazareth alla imponenza di Gerusalemme, attraverso la semplicità di Betlemme, con la sua accogliente Grotta”.
 

Alla conferenza stampa, insieme al consigliere regionale Eugenio Giani, sono intervenuti il sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini, il coordinatore del Gruppo giovani presepisti Andrea Ferreri, il presidente del Gruppo giovani presepisti e rettore del Santuario Madre dei Bimbi don Giampiero Taddei. In coro hanno tutti invitato a visitare il Presepe ed hanno inoltre ricordato il I Concorso dei Presepini artistici, che ha già coinvolto una sessantina di scuole del territorio, tra materne ed elementari.
 

La cerimonia di inaugurazione si terrà giovedì 6 dicembre alle ore 21.30 e sarà preceduta dalla solenne celebrazione della Santa Messa, presieduta da mons. Fausto Tardelli, vescovo di San Miniato, in ricordo del XXVI anniversario del Ritrovamento dell’immagine di Maria Madre dei Bimbi.
 

Adiacente al presepe sarà allestito un mercatino di solidarietà, il cui ricavato sarà devoluto al Progetto “SOPHIA”, per la costruzione di un villaggio scolastico in India, e per contribuire al “Consultorio familiare diocesano”, istituito dalla diocesi di San Miniato come punto di riferimento per le famiglie in difficoltà.
Il Presepe potrà essere visitato dal 7 dicembre 2012 al 13 gennaio 2013, tutti i giorni. Per informazioni e prenotazioni visite collettive con pullman: tel. 347 2634642; fax 0571 49620; presepe@madrebimbicigoli.it;
www.madrebimbicigoli.it.